::lavoro evoluzione finale

Alla fine queste maledettissime immaginine mi hanno messo ko, una volta per tutte, dopo aver fatto breccia in me attraverso la materia molle della quale è composta la mia eterna sindrome di Peter Pan. E allora voglio mettervele in evidenza, sotto il vostro nobile nasino.

Quelle che vedete sono alcune delle immagini che accompagnano gli annunci di lavoro sul sito del giornale La Repubblica: ad ogni annuncio corrisponde una di queste, ed ho notato che a distanza di tempo esse possono ripetersi; pertanto, immagino sia stata fatta una selezione delle migliori. Ma “migliori” in che senso?

Premetto che la mia situazione lavorativa, nonostante un buon titolo di studi, è da sempre alquanto ballerina, specie dopo le batoste avute negli anni della ricerca universitaria, laddove per ricerca intendesi lo studio delle modalità di sfruttarti e poi farti la festa. Pertanto, ora come ora, ho un lavoro precario neanche tanto male, e a dire il vero neanche tanto precario, e per di più neanche tanto lontano dalla mia visione scientifica. Fatto sta che sono effettivamente deluso. Quindi, come da teorie fisiche di personale elaborazione, una qualsiasi onda a presa per i fondelli che dovesse entrare nel mio campo lavorativo mi farebbe risuonare di madonne e cristi entro un vasto raggio che chiameremo r.

Le caratteristiche reiterantesi di queste immagini non sono certo difficili da estrapolare: luce, spazio, giovinezza, bell’aspetto, tecnologia, allegria, fichIKEA dappertutto, mense impossibili per quanto pulite ed ordinate, e per finire quel puzzo di mitteleuropeo positivo e professionale che funziona meglio del più falso dei filtri di Photoshop. È come se ti volessero mostrare un punto finale del percorso darwiniano del lavoro, oltre il quale puoi solo scontrarti contro il tuo sogno più selvaggio: campare senza lavorare e senza dipendere da nessuno. Lo stile di questi minispot statici ma d’effetto sembra essere proprio questo: non c’è sudore, non ci sono ambienti malsani, non ci sono colleghi imbarazzanti né problemi di traffico né tecnici né nulla. Sembrano tutti far parte di una schiera di angeli che lavorano su una soffice nuvoletta: chi gestisce le anime innamorate, chi quelle addolorate, chi porta loro conforto, chi stila le statistiche di quelli che hanno bestemmiato; e alla fine della giornata, tutti a festeggiare a casa di San Pietro, che ci ha lasciato le chiavi, e olé! Insomma, sembrano tutti dire:”Eh, sono ad un livello così elevato che posso anche solo fingere di lavorare, dopodiché un sorrisino piazzato, un paio di rimbalzi di tette e la pagnotta a casa l’ho portata senza particolare travaglio”.

Per chi “si fa un giretto che non si sa mai” sul sito, è già una piccola presa per i fondelli. Per chi poi come me è sempre pronto a polemizzare ed è particolarmente sensibile alle mode della cultura mediatica…bè, questo è davvero l’equivalente da trentenni di una pallonata nei testicoli di fanciullesca memoria.

Lavoro impossibile per chi cerca possibilità di lavoro.

Annunci

4 thoughts on “::lavoro evoluzione finale

  1. giuste osservazioni! l’idea di rendere accattivante un annuncio di lavororo con queste immagini è davvero demoralizzante per chi cerca realmente e seriamente un’occupazione.
    baci tuo polcello

  2. ohila’ kekule.. c’hai proprio raggione (con 14 g :)), sembra che dobbiamo essere tutti impacchettati, gentile col cliente (anche quello cafone burino che non c’ha un catso da fare che rompere le balle a te che cerchi di fare 2 soldi per pagarti la realizzazione dei tuoi sogni).
    Per me il lavoro è solo un modo per avere i soldi (che purtroppo in questa societa’ fanno da tramite) per fare quello che veramente mi va 🙂 nel tempo che mi resta
    ma me la godo lo stesso, alla facciaccia loro – ciao chiccolain

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...