::state Boni se potete

Guardatelo, osservatene il piglio, il maschio sopracciglio, il senso della posizione. Ascoltatelo, assaporatene la cultura, la sensibilità, la capacità di analisi. Penso che nessuno possa svalutare la potenza mediatica di quest’uomo, la resilienza alle critiche di chi ha osato contrastarlo, inutilmente. Francesco Boni, punta di diamante della discussa Telemarket.
Il bravissimo Corrado Guzzanti contro di lui nulla ha potuto: sì, ho riso anch’io all’imitazione, che lo disegnava furbo venditore di fumo artistico, ma la veemenza emotiva dell’originale nel presentare le (presunte?) opere mi cattura. E mi convincerebbe, se ne capissi un accidenti d’arte, con tutte le sue carte da giocare, dalle recensioni di Achille Bonito Oliva ai presunti grandi affaroni che lui stesso avrebbe fatto fare ai suoi aficionados, dalle mire dei musei internazionali alle offerte delle grandi aste d’arte. Lo “eeeee” che Boni infila prima delle sue frasi mi è oramai penetrato sottopelle, non posso restare troppo tempo senza. La erre moscia, che diventa musica nella parola “Arman”, funziona nelle sue presentazioni come un evidenziatore giallo fluorescente.
Scrivo di Francesco Boni nel giorno in cui dice di presentare per l’ultima volta le opere di Mario Schifano. Ecco, Francesco Boni che presenta le opere di Mario Schifano è come Pietro che descrive i miracoli del Messia: non vi sono limiti ai paroloni che il presentatore usa nella lettura dei quadri dell’artista, un spettacolo nello spettacolo nello spettacolo. La vendita dei Monocromi di Schifano poi è da sempre il cavallo di battaglia di Boni per ricordare quanto i suoi consigli sono stati validi nel passato, ed io non potevo non immortalarlo durante la descrizione delle ormai mitologiche “Opere Mediatiche”.
Francesco Boni, al tempo delle veline, delle giornaliste dei tg che appaiono e scompaiono a ritmo serrato, degli animatori che fanno i presentatori trasformando gli spettacoli in grandi ClubMed, è la vera invariante, rappresenta la reale professionalità.
Starei a guardarlo per ore. Perché?

Annunci

39 thoughts on “::state Boni se potete

  1. dio quant’è bello il tuo blog, dio come scrivi bene, dio quant’è difficile certe volte seguire quello che dici, ma quanta matematica hai studiato???…grazie per il tuo commento al mio blog… ci penserò sù… tornerò spesso a trovarti…
    tu però ogni tanto metti delle piccole didascalie per chi, come me, ha lasciato la matematica e la fisica in terza elementare…
    a proposito se vuoi conoscere dei putrids… ho 3 o 4 amici che rientrano nella patetica categoria dei dainesi… se vuoi posso mandarti delle loro foto al naturale, senza la muta da sub e il casco integralmente- integrato…….

  2. No, no è che scrivo difficile, è che inciampo nei pensieri e non riesco a renderli scorrevoli. Così sono costretto a raggruppare più sequenze logiche in vocaboli unici…e nonostante questo scrivo troppo per ogni post! Come le lumache con la pioggia, i dainesi escono sabato e domenica…anche i tuoi amici?

  3. certo i miei amici ( e qui nota che il termine amici è davvero un’esagerazione, trattasi di conoscenti… io non so manco andare sul triciclo) cmq dicevo che anche loro escono esclusivamente sabato e domenica e nelle varie feste non strettamente religiose (pasquetta, primo maggio, 25 aprile…). Per il resto conducono esistenze quanto più possibile distanti dall’ “on the road”… uno geometra abilitato (fa tre lavori), uno capitano ( o qualcosa del genere) nell’esercito… uno dalla professione a me non nota ma cmq sfondato di soldi….

  4. Mah, io li vedo molto bambinoni, sembra giochino. Invece la società attuale giudicherebbe me immaturo per un fumetto, e loro fichi per questa passione sì virile.

  5. ti posso assicurare che, non so cosa faccia la società, ma io e la mia migliore amica, ogni volta che lì vediamo passare ( ché loro si muovono rigorosamente in branco) ci abbandoniamo a critiche e tagli di ogno genere… nonchè quando il gruppo è composto dai nostri tre amici ci scappa pure la pernacchia… chè io sono campioncino di pernacchia con mano a conchetta nel torneo del mio condominio…

  6. Io ho sempre pensato, di Boni, che non può che essere un grande artista!. Perchè non si possono presentare delle pazzesche cagate con l’enfasi che ci mette lui, senza un minimo di screpolatura di labbra, un lampo ironico nell’occhio. Non può credere a quello che dice! Sarebbe troppo stupidoe non lo è. E’ solo un artista dell’imbonitura. Merita senz’altro di più che Telemarket.

  7. Su Telemarket ho molto da dire, magari uno dei prossimi giorni posterò qualcosa.
    Esperienze dirette, ovvio, in una esposizione internazionale che ebbe del surreale…

  8. Grazie per aver dato un nome a questo mito che mi perseguita ormai da un anno… è incredibile come nella stessa trasmissione abbia venduto uno Schifani a fianco a delle pagate pseudopopart!

  9. io credo che Boni, in realtà, sia dio! su quell uomo e la sua fenomenologia c sarebbe da scrivere un libro. ma che fine ha fatto??? sn preoccupatissimo!
    P.S.:l omino che vende antiquariato, vestito in stile Luigi XIV, è candidato alle europee: spero diventi dittatore d Europa!

  10. Francesco Boni e Paolo Frattini…col loro figlioccio Ale Orlando sono senza dubbio reincarnazioni di una qualche divinità.Ne sono certo.Fate un giro su telemarket…a qualunque ora…di qualunque giorno..sempre “se ne avrete la pazienza e il garbo…”

  11. a me e’ capitato di conoscerlo di persona, quando Telemarket aveva delel case d’asta in giro per l’Italia. L’ho visto dal vivo e l’ho conosciuto.
    E’ bravo, tutto qui. Il fatto che poi venda anche degli autori sconosciuti come fossero i massimi esponenti dell’arte contemporanea e’ solo una questione di mestiere, puramente commerciale. Ma vi assicuro che dal vivo e’ molto ma molto piu; bravo che in televisione.
    E’ un uomo di una bella cultura, certo non un cretino.
    Poi puo’ piacere oppure no…

  12. Madonna quei tagliagole di telemarket, li amo non posso più farne a meno, mi guardo anche il videocatalofo, quando hanno sospeso le trasmissioni notturne ho pianto.

    E’ da maggio che dicono che stanno per chiudere, siamo a fine Agosto e sono ancora lì, mah….

    Una volta Orlando voleva far credere al pubblico che un tappeto geometrico è più difficile da fare che uno figurativo.

    Boni ha la faccia di bronzo più bronzea dello Stivale.

    Complimenti

  13. Boni ci mancherà. E anche Orlando. I loro tormentoni (dal “Mi avete lasciato un Berlingeri che grida vendetta da tutte le parti” al “Voi potete dire Alessandro, non so se compro”) sono come le sirene incantatrici di un’Odissea che purtroppo sta volgendo al termine. Ci mancheranno i video con Gonzaga, le enormi sculture metafisiche di un improbabile De Chirico, le detessiture e le accumulazioni, le gocciolature “materiche” e gli omaggi a Biggi, ii paesaggi della memoria e le tele ripiegate. Avremo insomma nostalgia di questo squarcio di universo mediatico, dei suoi grandiosi personaggi e dei suoi paradossali contenuti. Perciò sono convinta che nei prossimi mesi, non saremo in pochi ad accanirci in zapping selvaggi per cercare ancora Boni e Orlando in qualche luogo dell’etere. E non solo perchè insostituibili, comici e incantatori, ma soprattutto perchè Maestri di una cultura che, vera o finta che sia, oramai ci appartiene. Alessandra

  14. Non avrei mai pensato che ci fosse qualcun altro al mondo che rimanesse “paralizzato” davanti alla tv, rapito dalle esposizioni estasiate di Alessando Orlando o da quelle veementi di Francesco Boni. A parer mio sono degli autentici geni, riuscirebbero a vendere qualsiasi cosa gli si richieda. Soprattutto Boni, che mi fa quasi sentire in colpa di non comprare quelle vaccate che vendono, lo definirei “strrrrepitoso, strrraordinario”. Mi mancheranno i loro “bella da impazzire”, “strepitosa opera di Arman”, “guarda queeestaa, che colori..”

  15. Lo so che questo messaggio non conta rispetto all’infinito rappresentato da Franco Boni ma… Ma… Ma… MI MANCA TERRIBILMENTE!!!
    Rivoglio Telemarket e tutti i suoi personaggi! E se non è possibile un intera rete TV… Almeno un telefilm!

  16. Per quelli che abitano al NORD (Lombardia e Piemonte) possono guardare TELEMARKET sulle frequenze di Telestar… Gran parte della giornata c’è Telemarket con tutti i nostri amici. In questo modo, anche senza digitale terrestre non ci perdiamo lo spettacolo!

  17. Finalmente Telemarket e’ tornata in Lombardia. Mi e’ mancata tantissimo pur non essendo un cliente, mi ha sempre tenuto moltissima compagnia. Ieri sera 30 agosto mi sono visto dalle 10 alla 1 uno “strrrepitoso” Francesco Boni che ha presentato delle opere di svariati pittori, tra cui una ventina di un venezuelano sconosciuto. Le ha confermate quasi tutte!!! SPETTACOLO!!!!!!

  18. I venditori presenti su Telemarket, a mio modesto avviso, sono tutte persone preparate professionalmente. Seguo volentieri quelle trasmissioni perchè si riesce ad apprendere nozioni dell’arte veramente interessanti. Un grazie a tutti. Mike 70

  19. chi scrive truffatore e cose simili è un vero idiota.
    se volete imparare qualcosa d’arte ascoltatelo.e tutto quello che dice riguardo alle vendite ai musei e agli affaroni è verissimo.
    tutto quello che passa sotto di lui diventa storia dell’arte. Anche Argan parla di tutti questi artisti. e se non sapete chi è argan non commentate neanche.

  20. In questo momento (a detta du telemarket) Boni si è preso una pausa e rientrerà al più presto.
    Comunque è un grande!!!

  21. Spero proprio che rientri…..non che me ne entri qualcosa……ma mi manca,e’ davvero un grande dietro la telecamera……catalizza l’attenzione come nessun altro.

  22. Pingback: ::franceschiello rating system | pastaaltonno

  23. Pingback: ::turisti per cosa? | pastaaltonno

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...