::la maschera di lampredotto

Questo è il nuovo libro di Mario Perniola, docente di estetica all’Università di Tor Vergata in Roma. Leggo sulla, anzi come, copertina:”La comunicazione è l’opposto della conoscenza. È nemica delle idee perché le è essenziale dissolvere tutti i suoi contenuti. L’alternativa è un modo di fare basato su memoria ed immaginazione, su un disinteresse disinteressato che non fugge il mondo ma lo muove”. Inutile star qui a dirvi quanto per me sia valida questa definizione, pur nel suo radicale estremismo. E poi il libro l’ho appena cominciato; e comunque non starei a squinternarvi le gonadi con la sua recensione; e tra l’altro, chi sono io per recensire il Perniola-pensiero?

Qualche sera fa mi sono goduto in DVD il rifacimento delle prime puntate del cartone tratto da un celebre fumetto degli anni ’70: ricorderete Maya ed il suo sogno dirompente nel voler diventare attrice a partire dalle sue scarse possibilità materiali. Bene. In una scena di quell’anime, Maya e la rivale si sfidano sul palcoscenico a recitare utilizzando solo quattro espressioni: si, no, scusa, grazie. Con la pantomima e la tonalità della voce, con queste quattro parole, quindi, un bravo allievo sostiene una rappresentazione. In pratica, si va a limitare uno strumento essenziale per sviluppare gli altri, come nel caso dei proverbiali samurai fichissimi, che si allenano katana alla mano e benda agli occhi, no?

Mi è balenata l’idea! Ho deciso di provare per un giorno ad interagire con gli abitanti della mia città addirittura usando solo tre parole, scelte tra quelle più usate di qui, una seleçao di termini che possa fungere da specchietto per allodole comunicative: utilizzando solo le espressioni, il movimento e queste tre parole (no, non sono sole cuore ed amore…imbecilli!) farò credere ai miei interlocutori di relazionarmi con loro. Le parole che ho scelto sono: sicché, vedrai, altro. Se non se ne accorgono, allora Perniola ha ragione.

A metà giornata, con i miei tre vocaboli nuovi di zecca sono riuscito senza particolari problemi a: fare la spesa all’alimentari qui sotto; parlare con una signora per 10 minuti della guerra in Iraq; rispondere ad una telefonata ed un colpo di citofono; salutare calorosamente due conoscenti.

Si prospetta una insperata e clamorosa vittoria per il prof. Perniola, mi sa. Sicché vedrai altro.

Annunci

11 thoughts on “::la maschera di lampredotto

  1. Non condivido granché quello che dici (forse non è il modo migliore di iniziare, visto che è la prima volta che passo di qua) sulla comunicazione, ma semplicemente perché per me comunicazione prevede uno scambio di produzione e ricezione attivo, cosa che non è comunemente condivisa…la tua idea di intrattenere intere conversazioni con un inventario di tre parole mi piace. Il comico Bertolino (si chiama così?) suggeriva tempo fa per l’emergenza attaccabottoni in ascensore di annuire sorridendo con l’ausilio di una sola formula: “Eh, sì…d’altronde…”. Penso che funzioni.
    Ti lascio con una richiesta: che cos’è la calabrolesità!! Ho arsura desertica di scoprire.

  2. La calabrolesità, che meraviglia! Stai toccando un argomento sul quale potrei pubblicare un libro. Sto raccogliendo le idee e le info, il lavoro è mastodontico! Attendi fiduciosa…

  3. Bè, in fondo se lui lo giudica uno schifo avrà le sue ragioni, che però mi piacerebbe conoscere. Quello che non ti perdono è aver deturpato il già turpe nome di Gabriele (Gabriele!) LaPorta…SAGGEZZAH!

  4. ma guarda il caso…
    passavo di qua ed ecco che mi scontro con lo stesso argomento da me tanto discusso in questa settimana..
    se vuoi passare a dare un’occhiatina alla mia Stanza, credo che gli ultimi 2 post ti possano interessare.
    ciao

  5. mi ha esaurita il prof di pedagogia con quel libro:- “scienze della comunicazione e’ quello che vedi quando apri la finestra” un po’ frustrante 🙂

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...