::mondoréclame 2/3 – fendente vincente

Venite. Ripercorriamo insieme l’evoluzione di mezza generazione.

É il 1984, e Venceslao Monticchio Bagherozzo sta terminando il liceo. Non ha mai conosciuto la rinuncia, non può ricordare le domeniche a piedi del ’73, sa che l’anno prossimo quello che gli hanno presentato come Signor Benessere potrà fare solo passi avanti, indietro mai. L’economia quotidiana di Vence è regolata su quella del lavoro sicuro e fisso del padre, frutto non sempre meritato delle due uniche cose buone di una guerra: il dopoguerra ed il boom. Vence si iscriverà all’università, ancora non sa quale; e fantastica sui suoi successi in campo accademico, un’inerzia fatalista proietta in lui solo fotogrammi di facile, dovuta, sacrosanta realizzazione.

É il 2004, e Venceslao Monticchio Bagherozzo sta iniziando a pagarsi il mutuo. La laurea Y, nella quale ha dovuto rifugiarsi per incapacità manifesta di arrivare alla X, a poco gli è servita nel mondo del lavoro: se non fosse stato per le amicizie del padre, a quest’ora… Il padre non c’è più, e con i risparmi di una vita non sua, Vence si sta aiutando per sistemare la famiglia, ma senza rinunciare al benessere come gli è stato insegnato. Sì, i tempi sono, stranamente, più grami di prima, che cosa inusuale, Vence se ne rende conto solo ora: si può anche peggiorare.

Ma la moto no, la moto che si era ripromesso di comprare per suggellare la sua riuscita nella vita no, non si tocca; e non esiste che non si compri l’home theatre che ha visto dal collega d’ufficio, in fondo fanno lo stesso lavoro, quindi a conti fatti anche lui se lo può permettere; e le vacanze son sacre, lo iodio per il bimbo, la depressione è il male del secolo e potrebbe essere dietro l’angolo. Ed ancora…
In tutto questo, Vence e la compagna non ce la fanno con i soldi. Lavorano entrambi, e per questo lei ha voluto una Smart per girare in centro, risparmiano su ciò che non riescono a considerare benessere: gli alimenti, le scarpe del piccolo, il cinema. Lavorano entrambi, son fortunati loro, più di altri coetanei, per i quali l’emergenza si è fatta drammatica, amici ai quali son costretti a sfuggire per evitare di rispondere imbarazzanti “no”.

Qui il cerchio si chiude, con le pubblicità sui prestiti facili ed immediati di denaro che fanno espressamente leva sui desideri e non sui bisogni effettivi. Chi propone questi affari conosce benissimo i suoi polli, e sa benissimo che, ad una minore disponibilità di denaro, i diciottenni degli ’80 non torneranno linearmente indietro, ad una politica di economia sui beni non necessari, perché in vent’anni è stato loro alterato il significato di bene non necessario, bene necessario, benessere. Tra qualche anno, ci sarà una selezione naturale dei nuclei senza risparmio, figli che non potranno iscriversi all’università, famiglie in balìa di mutui e creditori. Per ora, godiamoci la perversità del benessere così come ora è concepito, godiamocene le molteplici ricadute cancerose sui vari campi che sfiora (ecologia, salute, società…).
L’edonismo non se n’è mai andato via, ha solo preso una gran rincorsa.

Annunci

3 thoughts on “::mondoréclame 2/3 – fendente vincente

  1. belle queste analisi delle ultime pubblicita’ in giro (son peggiorate pure quelle o sbaglio?)
    cmq a proposito dei vari presta soldi c’e’ quella col gruppeto di persona che grida che i soldi gli servon per fare qquel che gli pare.. se non altro liberatorio, nulla piu’.

  2. avag:esatto, quella ed altre ancora; non ti sembra si siano mossi tutt’insieme? Eppoi, come possono permettersi di offrire soldi per beni chiaramente consumabili?
    Possono, possono…

  3. “Tra qualche anno, ci sarà una selezione naturale dei nuclei senza risparmio, figli che non potranno iscriversi all’università, famiglie in balìa di mutui e creditori”.
    Una previsione angosciante ma del tutto verosimile…

    Il militante

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...