::la notte dei blogger

Faccio parte del nutrito gruppo di blogger che, dopo un tempestivo acquisto, ha preferito rimandare e la lettura e la susseguente recensione del libro “La notte dei blogger“, curato da Loredana Lipperini: delle critiche mosse alla pubblicazione, alcune erano tendenziose e fasulle in modo imbarazzante, altre godevano di sapore realistico ancor più imbarazzante.

Questo non importa.
Più che una recensione, tale commento si prefigge due scopi molto precisi.
Il primo: complimentarmi con tutti, ma tutti tutti, i giovani autori dei racconti. Tra questi, molti vorrebbero fare del loro saper scrivere (bene, male, x, chissene…) la meta di una vita, mentre altri l’hanno fatto perché sì; ambo le motivazioni prevaricano di parecchie spanne qualsiasi polemica, motivata o fittizia che sia.
Il secondo: dare un numero da 0 a 9, ed una frase o poco più, a ciascuno di essi, secondo valutazioni del tutto personali; e tutto questo sotto il cielo delle pacche sulle spalle, delle birre offerte e del matantocheccefrega. Però, senza buonismi di maniera, con sincerità. Cosa che, spero, apprezzerete.

Per quanto riguarda i freddi numeri, basta cliccare l’immagine qui a destra. Ora invece provvedo subito a staccare i post-it dalle singole pagine, e riportare le frasucce superbrevi dedicate a ciascun racconto.

::la pagina quarantanove
::roberto moroni/www.thepetunias.net

Statico racconto che tende a far leva soprattutto su ritratti e descrizioni prolisse e sovrabbondanti, a scapito della costruzione della storia e dell’organicità del lavoro. Sesso androcentrico, meccanismi non sempre limpidi; scritto bene, lettura fluente con tempi gradevoli. Traspare classe da più punti.

::ultima notte in via zanetti
::giulia blasi/www.saitenereunsegreto.com

Algida descrizione dell’ultimo atto di attività calabrolesiaca fuorisedisticamente trapiantata tra le nebbie. É forte la sensazione di una narcisistica volontà nel voler condensare ed allestire in vetrina il maggior numero di fffiiigggaaateeeh parauniversitarie: alcool umori fumo bisex condom indie esterofilia lesbo… Comunque una nota piacevole.
NB: si precisa che, per aver descritto in questo lavoro certi meccanismi del fuorisedismo universitario, ai quali non sono insensibile, Giulia Blasi ha scritto il racconto che mi ha convinto all’acquisto del libro; ella meriterebbe un 10 pieno, con Lode, Bacio Accademico e Gran Cunnilingus Regale Imperituro!

::la morte creativa ti sorprende di notte…
::chiara li volti/www.paroladellalo.blogspot.com

Esercizio di stile di smaccato stampo liceale, già visto, ma a suo modo fresco, equilibrato e ben ritmato.

::mostra e dimostra
::violetta bellocchio/violettabellocchio.typepad.com

Racconto in micidiale terza persona, volutamente monotòno, tranne che durante il siparietto esplicativo del protagonista. Affaticante.

::notte di una domenica in preda alla sindrome del lunedì
::personalità confusa/personalitaconfusa.splinder.com

Cronistoria un po’ troppo blogghistica di un’idea un po’ troppo semplicistica. Ma scorrevole, sobria, con notevole dosaggio delle tempistiche.

::l’acido del tuo stomaco può fare un buco nel tappeto
::margherita ferrari/underbreath.splinder.com

Bloodfest adolescenziale, più degna della smemo di scuola che di una pubblicazione, sferzata da dubbi tentativi di banale ricercatezza terminologica. Finale indesiderabilmente drammatico e didascalico.

::e il tram di mezzanotte se ne va
::eloisa di rocco/www.lapizia.net

Validissimo lavoro che sembra rubato al miglior Sclavi. Non una parola od un’espressione fuori posto, per un racconto gestito con elevate doti di sensibilità, e giocato sul filo degli orrori quotidiani. Complimenti.

::satana ne ha le palle piene
::simone storci/www.sviluppina.co.uk

Tentativo di imbastire una piéce comica arguta in veste di racconto. Egocentrica ed estenuante nell’autoreferenzialità, i nomi dei vari miti riecheggiano più volte in scena. Mantiene comunque un certo brio.

::da ovest a est
::paolo aldighieri/www.eriadan.it

Integrazione perfettamente riuscita tra il tema scelto, la tipologia di fumetto che Paolo supporta da sempre, e la sensibilità che gli riconosciamo. Incredibile sovversione della ferrea regola che bolla come “impubblicabile” un fumetto non inchiostrato.

::nessuno mi può giudicare
::gianluca neri/www.macchianera.net

Gran bel racconto, minato forse solo dalla quantità di carne a cuocere proposta. Costruzione narrativa di notevole livello, attinenza col tema prescelto pressocché nulla.

::notturno
::chiara fumagalli/http://www.arkmode.com/blogger/nocturns.html

Noioso polpettone di mesti personaggi bidimensionali, che parte da presupposti Benni-ish per approdare sul Nulla.

::lo spumante nei bicchieri da martini
::roberta jannuzzi/www.robba.blogspot.com

Piccolo gioiello di ricerca della struttura, con divertenti caratterizzazioni ectoplasmatiche.

::solo e silenzio
::simone cefaro tolomelli/www.sasakifujika.net

Disorganizzata accozzaglia  (blog-collage?) fusa nel tipico slang pulp, penso, di Cinisello Balsamo. Tipico. Però alza tanta polvere.

::lo scopriremo solo vivendo
::ilenia ferrari/www.parigicannes.blogspot.com

Prove tecniche di sciura. Alla fine ti vien voglia di avallare le ragioni della nemesi della protagonista, che almeno spicca per umanità!

::io la notte uccido
::manila benedetto/www.pproserpina.net

Noir neofemminista, di superdonne e maschi imbelli, che fa sfoggio di inventiva e classe.

::ultimo venne il coniglio
::chiara papaccio/www.zaziealbinario17.blogspot.com

Imbarazzante descrizione diaristica di seratina figa ué raga. Volutamente smemorandola, cicca il bersaglio.

::In un certo senso il primo giorno è stato un giorno di sole
::emiliano colasanti/shoegazer.splinder.com
::massimiliano lancioni/agomitolo.splinder.com

Metafora onirica spaziotemporale sulla maturazione come persona, trafitta da una sòrta di “Fame” triste dello scrittore provetto in provetta.

In conclusione, al prezzo di un cinema e mezzo, mi sono sollazzato un dì intero, e mi rimane il feticcio cartaceo a monolitica memoria.
Il mio Boni stavolta è costretto a fare la sfinge, come potete vedere in anteprima blogdiale.
Un grazie ed un bravi ancora a tutti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in libri. Contrassegna il permalink.

7 thoughts on “::la notte dei blogger

  1. come cazzo e’ che alla terza postriga mi e’ venuta una irrefrenabile voglia di cercare gli ultimi pettegolezzi sulle gemelle kessler e il loro criceto nano?

    Luca

  2. anonimo193.205.206.25:paroloni?
    No, per nulla, e te lo dimostro.
    Solo uno degli autori è di Trento, e casualmente orbita ancora attorno all’Università di Trento, il cui IP corrisponde al tuo.
    Che devo pensare, che sei un miserabile?
    Oppure no, oppure è tutta una casualità… Sì, credo sia così; torna, stu bblog ashpetta a tte (ed i tuoi illuminanti commenti coraggiosi e pieni di argomentazioni) 🙂

  3. mi piace questa recensione, che ho letto di buon grado nonostante mi sia rifiutata di comprare il libro in questione.
    ho notato che anche tu ami sollazzarti con blogdiscount, io l’ho scoperto oggi ma non mi sono mai fatta tante risate davanti a un blog in vita mia
    saluti

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...