::sandra bullock e la sindrome di lois lane

Lois Lane, sei una povera mentecatta, tu con tutti i colleghi del Daily Planet, se da sempre non sei minimamente fisionomista,  quanto basterebbe per riconoscere Superman in un occhialuto giornalista spesso quanto un armadio quattro stagioni.
Eppure c’è chi ha costruito una carriera, sulla sindrome di Lois Lane.

Forse sotto le morbide fattezze di Sandra Bullock, a dispetto delle sue parti sempre dolci e perbenistiche, si nasconde un’attrice istrionica e potenzialmente rivoluzionaria, una Jim Carrey in gonnella, una Robin Williams dalle labbra cremose.
Forse. Chi lo sa…
Non lo sapremo mai, se la ragazza non si scrolla di dosso tutti i film nei quali, per un miracoloso artificio in puro stile Clark Kent, nessuno la vede per quel pezzo di tutto che, bontà sua, è.
Oh, è straordinario! Tutti la snobbano, perché è triste o maschiaccio. Ma ecco, la trama necessita di un figone marziale per una missione nel mondo del cinema, o della moda, o della prostituzione, e per l’ennesima volta si ripete quel momento cenerentolesco, che ha sempre dell’improbabile: il capo si guarda in giro (“A chi lo faccio fare? A chi?”), e sceglie lei, sordo alle voci dei colleghi che la reputano un sanitario deambulante; lei si sente fuori posto, e sta lì a fare “Io? Proprio io? Ma perché? Ma come mai?”.
Dopodiché la vestono figa per farle risolvere il caso prima della mezzanotte, ora nella quale la volante si ritrasforma in una zucca, il vestito si muta in divisa e la borsetta in una Beretta. La vestono figa, e tutti la vedono sotto quest’altro aspetto, e fanno oooooh. Tra la folla, c’è anche Povia, che ha un’idea.

Qualcuno salvi Sandra Bullock dal loop spaziotempocenerentolare.

Annunci

5 thoughts on “::sandra bullock e la sindrome di lois lane

  1. Io che sono un po’ cozza, mi sento presa per il culo di fronte a certi spettacoli. Infatti basta una seduta dal parrucchiere e un po’ di trucco per trasformare il “sanitario deambulante” in una figona, pronta a fidanzarsi per la vita con il tronco di maschio più belloccio del film, che fino a quel momento non l’aveva cagata nemmeno di striscio. Fantascienza.

  2. lei almeno ci ha costruito una carriera…che dire delle miriadi di “meteore” che nei film americani per adolescenti fanno la parte della secchiona bruttina con gli occhiali che si trasforma in figa al ballo di fine anno? 🙂

    cenerentola, brutto anatroccolo…

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...