::nonni salvadanaio per un benessere apparente

Forza forza forzaforzaforza che l’offerta nonni sta per terminare! È la vostra ultima occasione!

Sode nubili trentenni, baldi celibi trentenni, vi sarete accorti di quanti vostri coetanei stanno facendo la scelta giusta: convolare a giuste nozze. E vi sarete accorti anche del cambiamento puramente economico che premia i vostri amichetti ex single, vero?

Ad un certo punto, zacchete appare una casa di proprietà, a sostituire il vecchio appartamentino in affitto ladresco; zacchete appare un’automobile nuova fiammante, altro che la macchinetta comprata usata dopo la laurea; zacchete appare una vacanza al mare per l’intero mese di luglio, mica il vecchio sacco a pelo infilato alla men peggio nello zaino per la misera toccataefuga in una capitale europea a caso.

Chi si sposa oggigiorno, può rompere un porcellino pieno d’oro: i nonni. Un aiuto insperato da sommare a quello classico dei genitori.

In un mondo in cui i nonni non hanno più appigli storici e sociali ai quali ancorarsi, sbandierargli sotto il naso valori così riconoscibili come matrimonio e figli, fornisce loro la miglior motivazione per dilapidare quei risparmi accumulati “quando era possibile”, nell’Italietta del boom. Aiutandosi con qualche prestituccio dei tanti, sortiti come funghi durante questo biennio, i giovani sposi possono acquisire quei beni di consumo che permettono loro di potersi specchiare negli servizi metapubblicitari dei telegiornali, e riconoscersi integrati, finalmente. Con le vacanze estive, l’home theatre, il viaggetto, il passeggino stratecnologico, il sogno della moto, il SUV, la settimana bianca e quant’altro.

Ovviamente è un benessere fittizio e temporaneo, ma basta così poco per illudersi. E se proprio le cose dovessero andare male, ci si separa o si divorzia. E si torna da mammà, che non dice mai di no, figlia mia sei e figlia mia rimani la porta di casa tua è sempre aperta. Chissà se il boom delle separazioni consensuali trova radici anche in questo. Chissà eh?

Ecco quindi chi erano i supernonni ipotetici, superricchi superfichi supersuper, che negli anni ’90 facevano capolino dagli spot della pasta, tra figli aitanti managerini e nipotine collegiali privile(a)giate. Erano i nonni che già conoscevamo, però in un contesto di benessere traslato: loro sono rimasti ad una stabilità acquisita, mentre è la situazione di noi trentenni del terzo millennio ad essere peggiorata!

Forza su, va bene che la medicina ha fatto progressi, ma i nonni restano un bene passeggero e consumabile. Ora o mai più, auguri e figli manager.

Annunci

16 thoughts on “::nonni salvadanaio per un benessere apparente

  1. e tanti saluti all’indipendenza, all’andare via da casa e farcela con i propri sforzi e sacrifici, no qui si vuole vivere da soli e fare i pascia’.
    Per quanto riguarda i nonni quello che piu’ m’hanno dato e mi stanno dando e’ a livello morale e d’insegnamento di vita.

  2. Se ti avanzano un paio di nonni me li affitteresti? Io sono rimasta senza. Mi vanno bene anche due poveracci eh, tanto posso sempre mandarli di nuovo a lavorare per mantenere il mio superattico in centro. I vecchi al sacrificio sono abituati.

  3. La mi nonna se li tiene tutti per lei perchè ha detto che:
    1) Vuol anche lei la seconda casa di proprietà
    2)L’automobile nuova fiammante
    3) E la vancanza al mare….però d’inverno….
    Così a me non tocca nulla….

  4. passeroad:eh, mannaggia, t’invidio…
    maiaweb:eh, mannaggia, non ce li ho, come avrai letto negli altri commenti…
    emanuele: eh, mannaggia, non è che io giochi a fare il feroce, anzi non voleva essere feroce. Eh ma cavolo, ora ce l’hai un blog, loggati e lasciaci indirizzo foto messaggeria anche tu 🙂
    gattasorniona:eh, mannaggia, bisogna fare opera di convincimento, ma nulla convince come la dura realtà. Pertanto sposati e figlia col primo che capita sulle panchine in Piazza delle Medaglie D’oro. Su, marsch!
    manu1976:eh, mannaggia, vale anche per te quello detto in precedenza, fregala con la dura realtà e vedrai come si sdilinquerà.

  5. nel prossimo mese solare mi toccano 2 matrimoni, e mentre io esecro per le cifre vergognose che mi toccherà scucire, posso confermare che hai tracciato un ritratto alquanto verosimile, sebbene spesso travalichi il livello di parentela nonno – nipote per comprendere zie, ziastre ed il tanto desiderato “parente all’ESTERO”.

    A fronte delle foschissime previsioni per il futuro, i neo sposi di questo scorcio di inizio millennio mi sembrano lemmings che sull’orlo del baratro, decidono di mettercisi a correre contro … chiusi a tutti tranne che alla loro distortissima idea di “permanente normalità”.

  6. Come t’ho scritto, il mio blog è ancora un’impalcatura incompleta… sarà attivo solo da febbraio – marzo 2006 (e poi ci manca ancora il banner più importante… FOTO DI BANANA YOSHIMOTO con scritta… donale 1 euro per farla uscire dal tunnel… DELLA SCRITTURA)

    Bello bravo bis!!
    Emanuele

  7. qui da me… sono i conviventi ad avere tutto gratis, nonni e genitori regalano la casa al ragazzo per andarci a vivere con la sfinzia, poi… per non avere fra le balle la sfinzia, si relaga anche la macchina. tutto perfetto: non sono sposati e le cose restano di proprietà della famigghia.

    se invece ti vuoi sposare, devi sudarti tutto, perché se poi ti separi… è giusto che le partizioni avvengano in modo equo e solidale.

    così è e lo so bene… ma preferisco di gran lunga così, anche perché provo abbastanza schifo per certe cose. che poi, neanche a dirlo… sento di gente che si separa perché “mia mamma non mi faceva fare queste cose!”. insomma… 🙂

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...