::vishu flama!

Qual è il vostro spauracchio di fiducia?
Intendo: qualcosa che vi impaurisce di sicuro, ma che poi non potete fare a meno di rifare o riguardare o riascoltare, o comunque rituffarci le manine. Per provare quel piacere perverso dello spavento controllabile, del disagio previsto da cui poter fuggire all’occorrenza, simile allo spremersi un foruncolo fastidioso, o stuzzicare un’escoriazione che si sa essere troppo fresca. Penso che ognuno abbia il suo.
Il mio è riascoltare Ludmila che brucia in volo.

Già così come si presentano, le discusse storie circa i cosmonauti fantasma hanno abbastanza mistero ed altrettanta esoticità, da poter incutere un cupo timore dello spazio, freddo ignoto alieno. Vittime della corsa spaziale, che per motivi politici sono state rimosse dalla storia.
Alcuni sono troppo intangibili per essere veri. Altri sono praticamente confermati. La fetta più sostanziosa, quella dei dubbi, è da tempo motivo di discussione; basti pensare alle tanto dibattute intercettazioni di Torre Bert dei fratelli Judica-Cordiglia, i quali carpirono, e poi resero pubblici, “rumori” dallo spazio, in un periodo durante il quale certo non ci si sarebbe aspettato traffico siderale.

Il reperto più clamoroso dei Judica-Cordiglia, ma anche il più dibattuto riguardo la sua autenticità, è senza dubbio la voce di una immediata succedanea del volo di Gagarin, ribattezzata Ludmila, la cui missione è stata ritenuta databile entro qualche settimana dopo il celebre evento. La sofferta registrazione di una voce di donna che sovrasta un vivo frigolio di macchina, cosa che amplifica ancor più lo smarrimento della solitudine oltre l’atmosfera. Comunica un fallimento che vorrebbe urlare, ma che addomestica secondo un’educazione marziale anche quando, “vishu flama“, “vedo fiamme”.

Saranno oramai anni che ci ricasco: vado sul sito contenente la registrazione in realaudio e la trascrizione tradotta in inglese (per la verità, davvero peregrina), e mi ci perdo. Finché, in un impeto di angoscia, chiudo il player, chiudo il collegamento, chiudo pc e monitor, scappo via, non torno più, non ci torno più!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fuffa. Contrassegna il permalink.

15 thoughts on “::vishu flama!

  1. Io, figlia degli anni Ottanta, puntualmente, vado a rivedermi il sito su com’è Chernobyl adesso e mi prende un senso d’angoscia e di paura. Però non posso fare a meno di tornare, di tanto in tanto, a vedere quelle foto (www.kiddofspeed.com). Ecco ora che ho recuperato il link per poterlo mettere qui mi è tornata la voglia di guardarle e n.b. siamo in “fascia Beautiful”.Son cose…!

  2. Condividevo il tuo timore per lo spazio anche prima di sentire le registrazioni dei cosmonauti russi (ne parlò anche Nicoletti in Golem tanto tempo fa).
    E’ una paura che mi porto dietro dall’infanzia, per colpa di una delle canzoni preferite dai miei genitori, Help Me dei Dik Dik, la storia di un astronauta (si, era americano) che si perdeva nello spazio.

  3. phibbi:nello stesso sito, trovi anche la registrazione dell’intera puntata di Golem da te citata.
    Ah! Non dimentichiamo che Nicoletti è tornato, meglio di prima tra l’altro!
    gattasorniona:”Son cose”! Aaarrgh! Dio che odio, una continua Gialappa’s in tutti i blog in cui vado! 😀

  4. Si, mi ricordo che le puntate di Golem che trattavano l’argomento mi fecero girare il web in lungo e in largo per cercare altre info. La canzone “Help Me” mi ha colpito anche a me da bimbo, poi per fortuna ci hanno pensato gli “elii” a ristabilire la verità storica…

    XaB

  5. emanuele:
    1) grazie, correggo al volo
    2) non essere pedante
    3) non mettere link farlocchi e costrittivi, che portino media immediati a chi non adocchia l’estensione audio prima di cliccare (io to ho fregato ovviamente)
    4) ma tu, virgola, quando cavolo parti?

  6. 1) Sono sicuro che era una svista
    2) Non dire: “non respirare” a chi ha i polmoni
    3) Porcamiseria! Me ne accorgo solo ora! Ti giuro che volevo copiare l’indirizzo del mio blog! Un tragico errore! (ma almeno hai gradito? Voglio dire l’idea di Vincenzo Sifone è geniale!)
    4) Mi hanno spostato l’esame, virgola, di laurea, virgola, il tre aprile CAZZO (innumerevoli punti esclamativi) Parto immediatamente dopo!
    5) MI HAI FATTO SCOPRIRE DEI FATTI ALLUCINANTI!!! (il file della povera “Ludmilla” è agghiacciante…) non so se mandarti a quel paese o ringraziarti… tutte e due le cose va’, così non scontentiamo nessuno!!

  7. La canzone principe per questo genere di tematiche è “Space Oddity” di Bowie.

    Resta il fatto che si tratta di eventi tragici nascosti per convenienza internazionale… tristissimi al di sopra di ogni cosa…

    Z.

  8. comunque volevo dirti che sei un maledetto! Avrò sentito questo file una dozzina di volte solo oggi (anche perché ieri conoscevo solo MOLTO VAGAMENTE l’esistenza di questo fenomeno) e ogni volta mi si gela il sangue nelle vene e quasi mi metterei a piangere!! Non si tratta così la gente!!

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...