::wonkatest 07

Feticcio alimentare degli anni ’70/’80, movente di tormentoni televisivi ante seconda repubblica, ecco tornare a noi la Girella. La Girella, signori!

Il passaggio dalla Motta al Gruppo Buondì l’ha rimpicciolita un po’, ma la Girella reca seco tutta la policromatica cioccolosità, spauracchio delle mamme bacchettone d’altri tempi. Lo stesso Golosastro può vantare solo un leggero restyling, mantenendo intatta la proverbiale bramosia di merendine indiane anche sui nuovi media.

Una premessa: il sito della casa di produzione è chiaro, semplice, pieno di informazioni, e…col proprio WonkaTest! Sì, foto un po’ troppo chiara, ma più che veritiera, con imperfezioni, bucherelli e tutto.

Sarà anche più piccola, ma accidenti: è la Girella, si vede! Ne avranno presa una più bella delle altre, va bene, ma, diamine, è proprio la Girella! Che ci sarà mai d’aggiunto? Un po’ di riflessi posticci sul cacao? Una schiaritina generale? Peccati veniali, direi. Anche perché la Girella non è esente dal perdere un po’ di quel liquidino sospetto (sarà la margarina?) che un po’ tutte le merendine rilasciano all’apertura della confezione: olio di bellezza per i suoi muscoli di cacao!

Probabilmente, la Girella è il prodotto di un processo seriale ben più semplice di ciò che la complessa forma a spirale lascerebbe intuire. Dico questo perché, nonostante la foggia complessa, il soggetto è riprodotto nei vari esemplari con una costanza davvero notevole. Si riesce a distinguere un campione dall’altro solo previa attenta analisi delle poche imperfezioni, giocando a fare lo Sherlock Holmes dei grassi deidrogenati. Vi rispondo subito, và: no, non mi ci sono messo veramente con la lente d’ingradimento e la pipa in bocca, va bene?

Ma certo: sulla confezione ci sono tutti i personaggi che abbiamo imparato a conoscere anni fa; sì, si pubblicizza la sorpresa all’interno; vero, ci sono le scrittine con i celebri aforismi. Fatto sta che non si vedono pastori fecili che preparano la pasta, né magici utensili che per scelta senziente versano gli ingredienti in un graaande calderone ballerino, e nemmeno bimbi ariani sporchi di crema nella loro ebete felicità. C’è il prodotto. Dopodiché, tanti disegni ammiccanti per il target prestabilito.

La Girella è un soggetto che vanta cinquant’anni di affermazione sul mercato. Questa perduranza transgenerazionale vanifica qualsiasi azione correttiva apportabile all’immagine sulla confezione. L’ultimo baluardo pubblicitario prima della cruda realtà non necessita di fotoritocco, quando l’immaginifico popolare è già ritoccato, nella memoria degli occhi e del palato, dalla storia del prodotto. Ecco perché finisce con l’ottenere il voto massimo per la sua categoria di difficoltà

La morale è sempre quella: senza trucco, è più bella.

WonkaTest precedenti: 01, 02+03, 04, 05, 06.

Annunci

25 thoughts on “::wonkatest 07

  1. lucebellarete:mannaggia che invidia, io invece ho i genitori di stampo parecchio vetusto, per i quali la Girella era una sorta di tentazione glucidica insalubre.
    maiamaia:a-ha! Maledetta srotolatrice di Girelle e di rotelle Haribo, dividitrice di Ringo, destratificante per wafer! Tu sì che chupi la crema!

  2. lucebellarete:mannaggia che invidia, io invece ho i genitori di stampo parecchio vetusto, per i quali la Girella era una sorta di tentazione glucidica insalubre.
    maiamaia:a-ha! Maledetta srotolatrice di Girelle e di rotelle Haribo, dividitrice di Ringo, destratificante per wafer! Tu sì che chupi la crema!

  3. lucebellarete:mannaggia che invidia, io invece ho i genitori di stampo parecchio vetusto, per i quali la Girella era una sorta di tentazione glucidica insalubre.
    maiamaia:a-ha! Maledetta srotolatrice di Girelle e di rotelle Haribo, dividitrice di Ringo, destratificante per wafer! Tu sì che chupi la crema!

  4. lucebellarete:mannaggia che invidia, io invece ho i genitori di stampo parecchio vetusto, per i quali la Girella era una sorta di tentazione glucidica insalubre.
    maiamaia:a-ha! Maledetta srotolatrice di Girelle e di rotelle Haribo, dividitrice di Ringo, destratificante per wafer! Tu sì che chupi la crema!

  5. lucebellarete:mannaggia che invidia, io invece ho i genitori di stampo parecchio vetusto, per i quali la Girella era una sorta di tentazione glucidica insalubre.
    maiamaia:a-ha! Maledetta srotolatrice di Girelle e di rotelle Haribo, dividitrice di Ringo, destratificante per wafer! Tu sì che chupi la crema!

  6. Beccata, tutto vero. E ovviamente mordevo anche le fruit joy. Quello dei ringo non l’avevo letto, uè ma che gentaglia frequenti? La crema si chupa per forza!

  7. uhm, come come come, ma la motta, che fine ha fatto, dunque?

    “buondìmotta” era una merendina unica, tutta d’un fiato.
    ora che si dice, buondì buondì?
    uff.

  8. >maiamaia:a-ha! Maledetta srotolatrice di Girelle e di rotelle Haribo, dividitrice di Ringo, destratificante per wafer! Tu sì che chupi la crema!

    aggiungo la rosicchiatura del cioccolato del Bounty per arrivare ai tre morsi finali di solo cocco
    ps
    tutto questo e’ puro trentennismo (simile al fabiofazismo)

    mazte

  9. Zosimos:oddio no, le sorelle no, tu invogli i nostri segreti piaceri sadomasopallavolistici!
    ozilane:accidenti, come si fa a dimenticarli? Tra l’altro, disegnati mica male!

  10. Non mi riconosco più nella nuova girella, e ora che anche il bambino Kinder è stato sostituito dalle confezioni mi sento senza punti di riferimento cioccolatosi affettivi.

  11. Pingback: ::wonkatest 09 | pastaaltonno

  12. Pingback: ::wonkatest 08 | pastaaltonno

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...