::medicine mercs high school

La più cara amica della mia xxxxxxxxxx è una vincente.
Votata alla famiglia ed assidua xxxxxxxxxxxxx di xxxxxxxxxx elettronica da cucina, svolge un positivo e regolare processo di conservazione della specie, coadiuvata da un marito xxxxxx ed informatore scientifico del farmaco.
Non si diventa isf per caso: è una vocazione, non un mestiere. Non per niente questi lavoratori hanno i bigliettini da visita col prefisso "Dott. Ing. FeldMaresc. Figl. di Gran. Putt. Lup. Mannar. Pezz. di Merd." eccetera.

Da quest’anno, l’Università di Siena selezionerà un nucleo ristretto di 10-20 adepti, col beneplacito dell’AIISF (l’associazione di categoria), per inaugurare un corso di laurea sulla materia, in linea con altri atenei. La commistione delle materie è da brivido: formazione scientifica abbastanza light, ma a suo modo adatta allo scopo, intervallata da nozioni di psicologia e marketing. Come se l’efficacia di un medicinale (non di un videogioco o di un detersivo, di un medicinale!) non dovesse essere causa unica della sua ficcanza sul mercato. Ad altri apparirà cosa normale, a me spaventa, che ci volete fa’.

Premetto: chi sentisse il bisogno di entrare in polemica con la mia visione delle cose (certamente estremista, e non scevra di una vena satirica), dovrà prima passare le forche caudine di chi ne ha parlato molto ma molto meglio di chiunque altri.
Se le figure in larga maggioranza richieste da questa Italia dei co.co.pro sono gli isf e le figure di recupero creditizio, non passerà molto tempo, prima che qualcuno istituisca il corso di laurea in Formazione Agonistica applicata all’Economia Bancaria, con esami di podistica, ju-jitsu, lotta greco-romana e vituperio estenuante da convincimento.

La mia xxxxxxxxxx lavora nella scuola primaria, ed affronta il taglio delle elargizioni statali anche grazie ai gadget di questo conoscente. Seppur piccola, guardate l’immagine di fianco: regalini firmati davvero ricercati, e medicinali generici a pioggia! Qui c’ è solo l’ultima mandata, e tra pillole ed unguenti, si possono scorgere radioline da jogging, righelli supersonici, dischetti da 3½, penne fantascientifiche, fonendoscopi pediatrici, interi kit auto di pronto intervento e tanto tanto altro.
Io quando posso, rifuggo facili frasi dall’afrore vagamente populistico, ma stavolta non ce l’ho fatta. Non ce l’ho fatta a non pensare alle popolazioni che non possono avere, chessò, la nimesulide perché è un marchio registrato.
Praticamente, ho fotografato un piccolo tesoro. Ma alla latitudine sbagliata per essere riconosciuto tale.

Il post ha subìto censura postuma in base a recriminazioni di uno dei suoi protagonisti. L’autore del blog ha accettato tale scelta, non per verificata giustizia, ma per affetto. Bonario.

Annunci

26 thoughts on “::medicine mercs high school

  1. Questa è la New Economy con i suoi ritmi ed i suoi bisogni indotti: cos’altro è l’uomo occidentale se non un enorme bancomat? Basti pensare al World Water Forum ed alle buone intenzioni (solo sulla carta, ovviamente) ventilate dalle grandi potenze: non c’è “bis’ness” a fornire un qualcosa sapendo – in partenza – che il ritorno economico è pari a zero.

  2. è da mò che i miei amici farmacisti caldeggiano l’inserimento nel piano degli studi di esami che trattino i rudimenti del marketing, la cacografia nelle ricette, la preparazione della vetrina e l’educazione delle dita al confezionamento dei pacchettini.

  3. Quello dei medicinali è un mercato agguerritissimo. per un po’ ho lavorato nell’ufficio marketing di una multinazionale che raccoglie, rielabora e rivende informazioni sulle strutture sanitarie alle case farmaceutiche: altro che CIA.

    Belli questi nuovi corsi di laurea, non sappiamo proprio più come speculare sulla precarietà del lavoro eh?

  4. Si` si` e` tutto un magnamagna… intanto io volevo ringraziare l`ottimo lucariello per la splendida compilescion di musichine dei giochi elettronici da bar. Non l`avevo ancora ascoltata perche` sono uno stronzone! Violent Storm, Violent stooorm… ormai credevo di avere i ricordi sfasati, che quando ne parlavo finiva sempre che me lo ricordavo solo io.
    Arigrazie e sempre la capa mia sotto i piedi vostri (e vi potete pure muovere)

  5. emanuele:e tieni presente che sta per uscire la nuova versione dell’M1, il coso col quale estrapolo le musiche dalle rom. Si prospetta nuova infornata, sfortunatamente per Xain’d’Sleena e Bionic Commando ci sarà da attendere ancora…
    maiamaia:secondo me i corsi di laurea in isf non arriveranno mai a conclusione, gli studenti si uccideranno l’un l’altro ben prima del raggiungimento del titolo.
    quasiblu:…e non mancherò di darle un ascolto.

  6. I farmaci sono droga e i commercianti/produttori/informatori sono pusher che speculano sulla salute della gente! Fate un’indagine sui margini di ricarico dal produttore al cliente finale….rimarrete troppo di merda. La verità è che questo paese (italia di merda) sguazza su queste cazzo di sacche di caste e feudi che rimarranno per troppi anni ancora. Solo un colpo di stato può risollevare le cose.

  7. anonimo212.210.29.102:e dal vivo sono ancor più brutto ed assai più noioso. Ah sì, mi puzzano anche i piedi.
    Scusami in anticipo per il danno arrecatoti. Buona giornata, eroico coraggiosone motociclista padovano.
    lucenellarete:eh, tanto il loro agire ti tocca indirettamente, perché tu non saprai mai cosa ha convinto il tuo medico a prescriverti xxx invece di yyy, farmaco magari più adatto a te.

  8. maiamaia:hai in mente quei giochi sostitutivi del Ritalin per bambini strafanatici? Quelli tipo “La fabbrica dei mostri”, per intendersi. Ecco, io mantengo attivi alcuni impianti della fabbrica: il post sui motociclisti, quello nel quale per la millemiliardesima volta definisco la calabrolesìa quale fenomeno solo erroneamente geosociale….
    E meno male che mi son tolto da LiberoBlog, che aizza i suoi lettori a banalizzare post, scritti, tra l’altro, da altri!

  9. Madonna, Kekule mio, che invidia… ha ragione Maiamaia: i tuoi anonimi sono una razza superiore. I miei si limitano soltanto a darmi del mercenario.

    Z.

    Ps: hai un messaggio privato. E non sono le sorelle Kappa, tranquillo.

  10. Ciao mi chiamo marta e ti scrivo da bari. Camminando nel centro della mia città sn incappata in una frase che ha attirato la mia attenzione.
    “un immagine divina su questa realtà” incuriosita ed essendo sotto anonimato mi sn affiata al buon vecchio google che mi ha segnalato il tuo blog.
    Ma nella varietà degli argomenti da te affrontati non riesco a trovare informazioni su questa frase e così sono qui a chiederti aiuto.
    ti lascio il mio contatto msn magari mi puoi contattare se ti va.
    marta_cosma@hotmail.com
    spero tanto che tu mi voglia aiutare.
    Grazie grazie.

  11. marta:ciao, come molti vecchiacci che frequentano questo blog ben sanno, la frase che fa da titolo ad una delle mie foto di strada è tratta da qui, da questo celebre brano di Battiato.
    Parlando d’altro, Marta, un consiglio. Se metti in rete le cartoline delle amiche, copri o cancella, fisicamente o con un programmino su pc, i tuoi dati sensibili: indirizzo, cognome eccetera.
    Zosimos:e questo ti costringerà ad invidiarmi ancora di più! 😀
    A proposito, ma sai che non ho ricevuto nessun messaggio? :O

  12. marta:ciao, come molti vecchiacci che frequentano questo blog ben sanno, la frase che fa da titolo ad una delle mie foto di strada è tratta da qui, da questo celebre brano di Battiato.
    Parlando d’altro, Marta, un consiglio. Se metti in rete le cartoline delle amiche, copri o cancella, fisicamente o con un programmino su pc, i tuoi dati sensibili: indirizzo, cognome eccetera.
    Zosimos:e questo ti costringerà ad invidiarmi ancora di più! 😀
    A proposito, ma sai che non ho ricevuto nessun messaggio? :O

  13. Ok… ti chiedevo soltanto l’autorizzazione a scrivere un post sulle miemartine sciampiste da introdurre nella mia categoria “La querula italietta”…

  14. Per non parlare delle vaccinazioni, penso che un’arma di sterminio così crudele non sia mai stata inventata.
    Tu pensi che ti abbiano inoculato l’antidoto per sconfiggere la malattia A e ti ritroverai malato della malattia B.
    Chissà come mai ??? dopo le vaccinazioni di massa fatte in Africa è scoppiata la malattia “Aids” per non parlare di quella contro l’epatite fatta ai gay di san Francisco, una strage.
    ma cosa serve vaccinarsi contro il morbillo? lo prendi te la gratti per due settimane e diventi immune, e invece no, adesso i bimbi vanno vaccinati. I virus sono su questa terra da due miliardi di anni e arriva l’uomo e li vuole eliminare? mi viene da ridere.
    Moriremo tutti e ci sta bene!
    L’uomo può vivere al massino fino a 50 anni il resto è zombie.

  15. Io non mi preoccuperei degli anonimi.. chi disprezza compra sempre. L’invidia e brutta anche se a dirla tutta.. si sono un pò scassa palle. Che ci vuoi fare?

  16. I farmaci virtuali di “Centro Traunitz” fanno, sicuramente, meno male e….sono molto più economici! 😉
    Quando uscirà “Ibridomeccanico” sarò pronto a rischiare una tua eventuale stroncatura (adoro il brivido!!!), nel frattempo…
    Saluti
    Joe

  17. Kekule, mi hai fatto ricordare che un mio conoscente in viaggio nel sud del mondo si è visto offrire l’equivalente di un euro (una fortuna in quel posto) per una bustina di aulin, in quanto medicinale prezioso. Lui l’ha regalata quella bustina, ma c’è rimasto male. Così come ci sono rimasta male io quado me l’ha raccontato.Codesto anonimo acido è proprio bello, se ne trovano sempre meno in giro sui blog… prima ce n’erano un sacco poi, piano piano sono scomparsi (anche se libero blog rimane un’oasi protetta per preservare la specie)

Una forchettata di commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...